Carlos Sainz impegnato alla Dakar 2020

Carlos Sainz con 10 minuti di vantaggio gestisce la Dakar

Stephane Peterhansel (Mini Buggy) ha vinto l’undicesima tappa, 10″ avanti rispetto a Nasser Al-Attiyah (Toyota), con Carlos Sainz (Mini Buggy) terzo a 8’03”. I secondi classificati della Dakar sono riusciti a ridurre in modo significativo il margine che li separa da Carlos Sainz, ma lo spagnolo passa all’ultimo giorno con un vantaggio di 10’17” su al Attiyah e 10’23” su Peterhansel e Fiuza.

Tutto può sempre ancora accadere, ma con una speciale di 374 chilometri non sarà affatto facile raggiungerlo. Non rimane molto tempo per il fine della gara. La giornata di oggi era fondamentale per Nasser Al-Attiyah e Stephane Peterhansel, che hanno attaccato duramente il leader Carlos Sainz e la differenza di 8′ è li a confermare una lotta senza precedenti in questa Dakar.

“Abbiamo pagato caro il nostro errore ieri. Ora combattiamo Stéphane per il secondo posto. Andare così lontano è fantastico, c’è un passo da fare e vedremo come va”, ha dichiarato Nasser Al-Attiyah all’arrivo di tappa.

Ad ogni modo, dopo la vittoria nella decima tappa del giorno prima, approfittando dei problemi di Peterhansel e Al-Attiyah, Sainz ha incassato l’asso che si è giocato, aumentando il margine sugli inseguitori e così oggi ha potuto respirare. Si sapeva che questo sarebbe stato un giorno duro per Sainz, ma domani Peterhansel e al Attiyah partono in prima e seconda posizione e poi sarà il turno di Sainz. Quindi, lo spagnolo potrà controllare meglio il margine.

Tuttavia, c’è sempre la possibilità di errori o problemi meccanici. Non sarebbe la prima volta e neppure l’ultima. È anche curioso il fatto che soli 6″ separino Nasser Al-Attiyah e Stephane Peterhansel. Oggi, il francese ha vinto per 10″ sull’uomo della Toyota. Quindi tutto può ancora accadere.