,

Calendario WRC: ritornano Safari, Giappone e Nuova Zelanda

Il Safari Rally 2020 è stato annullato

Giappone, Kenya e Nuova Zelanda torneranno al Campionato mondiale di rally FIA per il 2020, in un calendario aggiornato che mostra un profilo più globale. L’inclusione del Giappone, 10 anni dopo la sua ultima apparizione nella lista degli incontri WRC, segna la prima apparizione dell’Asia nella serie da allora. L’aggiunta dell’iconico Safari Rally del Kenya, una delle gare leggendarie del motorsport globale, significa che il WRC ritorna in Africa, il secondo continente più grande del mondo per dimensioni, per la prima volta dal 2002.
 
È la prima volta che il WRC include sei continenti – Europa, Nord America, Sud America, Asia, Africa e Australasia – nei suoi 48 anni di storia. Era dal 1999 che Africa e Asia non apparivano fianco a fianco nella lista degli incontri. “Non è un segreto che volevamo globalizzare ulteriormente la serie, incorporando più eventi fuori dall’Europa ed abbiamo raggiunto questo obiettivo con la stagione 2020”, ha dichiarato Oliver Ciesla, amministratore delegato di WRC Promoter, che possiede i diritti commerciali del campionato.
 
Tutti e tre i paesi sono stati confermati all’interno di un programma di 14 round approvato dalla FIA, l’organo di governo del motorsport mondiale. La loro promozione segue l’introduzione di un secondo round sudamericano in Cile per quest’anno.

Tanta storia che ritorna

 A differenza delle precedenti edizioni di Rally Japan, tenutesi sull’isola settentrionale di Hokkaido, l’evento del 2020 si svolgerà a Nagoya, sull’isola principale di Honshu, nel paese. Si tratta di circa tre ore di auto dalla capitale Tokyo. Il Safari era noto per essere il rally più duro del WRC, con prove speciali su strade aperte, tempo imprevedibile e un percorso tre volte più lungo degli altri. La Nuova Zelanda ritorna dopo una pausa di sette anni, e si terrà dal 3 al 6 settembre 2020. La pittoresca città costiera di Auckland, nell’Isola del Nord, ospiterà il decimo round del mondiale. Le sue velocissime strade di ghiaia sono una delizia per i piloti e lo scenario spettacolare a nord della città garantirà favolosi scenari.
 
Ciesla ha descritto il calendario come un “passo significativo” nella crescita del WRC. “Il ritorno del Giappone e del Kenya fornisce una presenza nei due maggiori continenti del mondo per dimensioni per la prima volta in oltre due decenni. I due continenti sono mercati enormi per la WRC e ringrazio tutti coloro che sono stati coinvolti in entrambi i paesi e la FIA, essendo stati determinanti nel riportare i rally al calendario per il 2020.
 
“La Nuova Zelanda non richiede presentazioni. Ha una storia di mondiale lunga e di successo, il ritorno delle sue strade ‘da biliardo’ vicino ad Auckland sarà uno dei momenti salienti dell’anno “, ha aggiunto.

Carnevale latinoamericano!

Il campionato 2020 prende il via con il tradizionale Rallye Monte Carlo che apre la stagione nelle Alpi francesi. Seguirà il Rally Svezia, l’unico rally invernale puro della serie. L’attenzione si sposta sulle Americhe per i mesi successivi, con una tripla presenza in tre paesi di lingua spagnola: gli eventi in Messico, Cile e Argentina si svolgeranno tra la metà di marzo e l’inizio di maggio. Gli ultimi due andranno in ordine inverso rispetto al 2019, con il Cile che si svolgerà due settimane prima che l’azione si sposti oltre le Ande.
 
Ghiaia e calore in Portogallo, programmato per a maggio, e in Italia, che torna a giugno completando la prima metà della stagione. Il Kenya apre il la seconda metà di campionato, prima di ulteriore ghiaia in Finlandia, Nuova Zelanda e Turchia, tra agosto e settembre. La Germania segna il ritorno su asfalto puro, prima dell’ultima strada sterrata in Gran Bretagna, che torna indietro nel calendario diventando il penultimo round. La stagione termina con un altro evento su asfalto in Giappone.
 
“Questo è il calendario WRC più vario di sempre in termini di posizioni geografiche, visitando sei dei sette continenti del mondo”, ha aggiunto Ciesla. “Le aggiunte forniscono una sensazione rinfrescante alla nostra lista di incontri e aprono un nuovo entusiasmante capitolo del campionato, che si rivolge sia ai concorrenti che ai fan”.
 
Il calendario completo per il 2020 è:

RoundRallyDate
1Monte-Carlo23 – 26 Gennaio
2Sweden13 – 16 Febbraio
3Mexico12 – 15 Marzo
4Chile16 – 19 Aprile
5Argentina30 Aprile – 3 Maggio
6Portugal21 – 24 Maggio
7Italy4 – 7 Giugno
8Kenya16 – 19 Luglio
9Finland6 – 9 Agosto
10New Zealand3 – 6 Settembre
11Turkey24 – 27 Settembre
12Germany15 – 18 Ottobre
13Great Britain29 Ottobre – 1 Novembre
14Japan19 – 22 Novembre