Aria di festa in M-Sport per il risultato di Suninen

Aria di festa in M-Sport per il risultato di Suninen

Teemu Suninen e Jarmo Lehtinen di Ford M-Sport si sono assicurati il primo podio dell’anno al Rally del Messico con la Ford Fiesta WRC, dopo aver ceduto al pressing inesorabile di Ott Tanak. Evidenziando il loro potenziale con il tempo più veloce attraverso il primo passaggio dello shakedown di giovedì, i finlandesi hanno continuato a impressionare e hanno mantenuto la prestazione con ritmo e coerenza per tutto il fine settimana.

Impigliato in un’intensa battaglia per il secondo posto con il campione del mondo in carica Ott Tanak, Suninen ha tenuto duro nelle fasi finali ed è stato in grado di tenere a bada l’estone prima di accusare un problema ai freni negli ultimi chilometri.

Senza freni al secondo passaggio di Derramadero (PS18), il giovane finlandese è stato costretto ad abbandonare la lotta, ma ha continuato a gestire per assicurarsi un meritatissimo podio, il terzo della sua carriera. “Sono molto contento di quello che sono riuscito a fare qui questo fine settimana, e sono molto orgoglioso di portare a casa questo buon risultato per la squadra. I capi chiedevano un po’ più di ritmo”.

“Naturalmente sarebbe stato bello prendere la seconda posizione, ma Ott stava guidando molto veloce e abbiamo avuto alcuni problemi ai freni che abbiamo dovuto gestire. Credo comunque che abbiamo dimostrato che il potenziale c’è, quindi vediamo cosa possiamo fare nei prossimi rally”.

Anche Gus Greensmith ed Elliott Edmondson erano in corsa per un buon risultato e sono riusciti a mantenere il sesto posto prima che un problema ai sensori portasse la Fiesta a fermarsi a due chilometri dal primo passaggio dell’Alfaro (PS14).

Il loro impegno ha dato i suoi frutti, perché i due sono riusciti a trovare e risolvere il problema con i pezzi di ricambio portati in macchina. Ma il danno era già stato fatto perché avevano ormai perso 10 minuti. Chiudendo il rally al nono posto assoluto, l’accoppiata aveva sperato di ottenere di più, ma ha acquisito una grande esperienza e ha mostrato buoni progressi nelle prove speciali.