Lombardo-Consiglio, Rally del Friuli 2022

Angelo Lombardo: ”Grazie a Consiglio e al team Guagliardo”

In Friuli, il pilota siciliano (Porsche 911 Carrera RS), navigato da Roberto Consiglio, ha inanellato la quarta vittoria consecutiva e la quinta affermazione stagionale nel Campionato Italiano Rally Auto Storiche, compiendo un ulteriore e decisivo passo in avanti per la lotta al titolo tricolore

Venne, vide e vinse. Al pari di un caterpillar, Angelo Lombardo ha dominato il 26° Rally Alpi Orientali Historic, sesto di otto appuntamenti del Campionato Italiano Rally Auto Storiche (CIRAS), andato in scena nel fine settimana nell’entroterra udinese. Inanellando la quinta vittoria assoluta stagionale (nonché, quarta consecutiva), il pilota siciliano ha fatto il pieno di punti prendendo il largo tanto nella classifica provvisoria generale del Trofeo Nazionale Conduttori, quanto in quella della propria categoria, ovvero il 2° Raggruppamento (vetture fabbricate dal 1970 al 1975).

Coadiuvato alle note dall’esperto corregionale Roberto Consiglio e sempre al volante della Porsche 911 Carrera RS curata dal team Guagliardo, il portacolori della scuderia RO racing ha svettato in sette delle otto prove speciali in programma, limitandosi ad amministrare nell’ultimo tratto cronometrato, visto il cospicuo vantaggio cumulato nei confronti dei diretti avversari. Da sottolineare che, per il driver di Cefalù, si è trattato, di fatto, di un debutto sugli impegnativi asfalti friulani, dopo l’unica esperienza maturata nell’edizione del 2019, conclusasi anzitempo per una toccata, dopo due sole ps.

“I risultati sin qui ottenuti nel CIRAS, mai facili e per nulla scontati, sono il frutto di un percorso di crescita tanto personale quanto collettivo, avviato nel 2019. Un passo alla volta, gara dopo gara, si è sempre più consolidato il feeling con il mio navigatore Roberto (subentrato nel 2022 ndr) quanto con l’intera squadra, abilmente diretta dal team manager Mimmo Guagliardo, che mi ha sempre fornito una vettura altamente affidabile e competitiva. Grazie al supporto di tutti, nessuno escluso, siamo in piena lotta per il titolo tricolore quando mancano due soli round al termine, e per questo li ringrazio – ha commentato all’arrivo un più che soddisfatto Lombardo -. Andando alla competizione, per me di fatto inedita, ho scoperto un tracciato entusiasmante ed eterogeneo, di cui mi sono goduto ogni singolo chilometro e che ho trovato molto affine alle mie doti di guida”.

Una volta archiviata anche la “pratica” in Friuli, il forte driver di Cefalù ha già messo nel mirino i due prossimi prestigiosi impegni che sanciranno la chiusura dell’”Italiano”: il 34° Rally Elba Storico a fine settembre e il 37° Sanremo Rally Storico di metà ottobre.