Andreas Mikkelsen difenderà il titolo WRC2 nel 2022

Le speranze di potersi sedere nel 2022 all’interno di una vettura Rally1 per Andreas Mikkelsen, sono ormai pochissime. Il norvegese puntava tutte le sue fiches su una possibile chiamata di M-Sport, ma tolti i soliti rumors alla fine la chiamata da Wilson e Millener non è mai arrivata è quindi nonostante i due titoli conquistati in questo 2021, anche il 2022 sarà all’insegna delle vetture Rally2.

Nonostante questo, Mikkelsen non si arrende è prova a guardare al futuro con cauto ottimismo, forte comunque dell’ottima stagione disputata tra WRC2 e ERC con i due titoli portati a casa: “I nostri obbiettivi a inizio stagione erano molto alti, siamo riusciti a vincere entrambi i campionati disputati quindi ci possiamo reputare soddisfatti e molto contenti. Avevamo una vettura molto affidabile e performante allo stesso tempo, sono molto contento di aver corso con TOKSport. Per quel che riguarda Monza non è stata proprio la gara che sognavamo, abbiamo forato il primo giorno e abbiamo perso 2′ minuti e 10” secondi”.

“Abbiamo perso diverso tempo a sostituire il pneumatico, con il mio navigatore non ci si siamo allenati a questa eventualità e se visto, abbiamo provato a recuperare qualcosa, ma era complicato ricucire l’intero gap. Comunque son felice che la stagione sia finita, l’anno è stato molto intenso con tante gare disputate e i vari test con Pirelli e con Skoda per lo sviluppo della nuova vettura. Il 2022 lo inizierò ancora con Toksport, questo è il piano al momento. L’obbiettivo è sempre quello di correre con una WRC/rally1, ma non ci sono sedili disponibili. L’importante è essere nel Mondiale, dimostrare sempre il nostro valore e farci trovare pronti nel caso ci siano cambiamenti. Quindi disputeremmo ancora il WRC2, partendo dal Monte-Carlo”.

Il norvegese in questo 2021 ha disputato sette eventi del WRC2, vincendo in tre occasioni, al Monte-Carlo, in Estonia e in Finlandia. Unitamente a queste vittorie son poi arrivati i due secondi posti all’Arctic Rally e al Monza e un quinto posto in Croazia. Un solo ritiro in stagione, quello in Sardegna dove ha danneggiato il roll-bar della sua Fabia Rally2.