Micheloni vince la A5 con la 106 all'inferno del Due Valli

Amarcord: Peugeot 106, 30 anni e non sentirli (VIDEO)

Il 12 settembre 2021 compie trent’anni, la Peugeot 106. Un traguardo che dà valore ad un mito amato ben oltre i confini francesi. Nelle sue conformazioni GTi, XSi, XS, Rallye (che fu la prima versione sportiva in ordine cronologico) e Maxi, dal 12 settembre 1991 ha fatto la felicità di tantissimi giovani appassionati di rally, che ancora oggi se ne prendono cura nei loro garage e, orgogliosamente, si battono in A6, piuttosto che in N2.

La 106 è un concentrato di simpatia, avvolta di sorrisi e rivestita di fascino, perfettamente a suo agio nei suoi 3,56 metri di sorprese e di stupore. “Progettata per essere polivalente: a misura di città, tagliata per la strada, scolpita per i rally e per le corse su strada in genere, è un concentrato di eleganza e di seduzione”, recitava il primo comunicato stampa ufficiale di presentazione.

Trazione anteriore e motore trasversale, esprimeva il meglio del know-how ingegneristico della Peugeot degli anni Novanta, periodo in cui rappresentava la prima vettura della “generazione 06” nel segmento delle piccole city car che, all’epoca, erano poco più di un terzo delle immatricolazioni europee e che, trent’anni anni dopo, rappresentano quasi il 45% delle immatricolazioni solo in Italia.

Diventando auto storica a pieno titolo, la 106 godrà di tutti i benefici fiscali riservati alle vetture di questa categoria e per festeggiare il traguardo sarà organizzata una festa. Le équipe del Museo de l’Aventure Peugeot, a Sochaux, sono già al lavoro per preparare un grande raduno di Peugeot 106 con il Club 106 Team Rallye e il Club 106 S16. L’appuntamento è programmato per sabato 11 settembre 2021.

Scarica la nostra app o accedi da PC, registrati gratuitamente e abbonati. Il tuo sostegno ci aiuta a migliorare giorno dopo giorno il servizio che offriamo a te a tutti i nostri amici lettori.

Cosa sapere sull’abbonamento a RS e oltre

  • Registrarsi per attivare un account è del tutto gratuito
  • Le nostre app sono gratuite, ma dall’app non si può pagare
  • Dopo aver effettuato la registrazione (clicca qui) ci si potrà abbonare pagando da PC
  • Disponibile abbonamento singolo digitale o cartaceo
  • Oppure ci si può abbonare all’online e al carataceo con una super offerta

Opzioni di acquisto

  • Singola copia di RS – 2 euro
  • Abbonamento digitale di 12 numeri (12 mesi) con accesso all’archivio storico – 25 euro
  • Abbonamento Plus digitale rivista cartacea + rivista elettronica di 12 numeri (12 mesi) – 60 euro

Si può scegliere di leggere il giornale sul PC o sullo smartphone e sul tablet o se farsi leggere gli articoli dall’assistente digitale, ascoltandone i contenuti. Si può accedere all’archivio storico di RS e oltre gratuitamente per tutta la durata dell’abbonamento