Non perderti nessuna notizia sulle corse di velocità su ghiaccio. Entra e scopri le news sulla tua tipologia di competizione preferita.

L’ora della conferma per Zoe Glass del Team DA Racing

Presentata al pubblico per la primissima volta nella sala Edoardo VII dell’Olympia a Parigi a Novembre 2019, la ZOE Glace del Team DA Racing-Renault-Motul si è imposta in men che non si dica sulle piste ghiacciate dell’e-Trofeo Andros, grazie ai successi di Jean-Baptiste Dubourg e Nicolas Prost.

Forte del secondo posto nella classifica generale Elite Pro dell’e-Trofeo Andros conseguito grazie a “JB” Dubourg, DA Racing ha approfittato della pausa estiva per introdurre diverse evoluzioni su ZOE Glace. Tra le novità, il team della Gironda ha unito le forze con Bos Suspension per ottimizzare i collegamenti al suolo e la trazione, due elementi chiave per la ricerca della performance. Lo staff tecnico di DA Racing ha concentrato gli sforzi anche su diversi punti per introdurre evoluzioni che consentiranno a ZOE Glace di rispondere perfettamente alle esigenze delle gare invernali.

Vincitore per ben quattro volte del Trofeo Andros, Jean-Baptiste Dubourg si è battuto fino all’ultima gara dell’inverno 2020 per aggiungere la quinta stella al suo libro dei record. Arrivato secondo nell’e-Trofeo Andros dell’anno scorso, il pilota in attività che vanta il maggior numero di presenze nella disciplina non fa segreto delle sue ambizioni per l’edizione 2021: vincere il titolo. Al volante di una ZOE Glace completamente ottimizzata, “JB” sa di avere tutte le carte in regola per raggiungere i suoi obiettivi.

Vincitore sui migliori circuiti del mondo, Nicolas Prost si è giocato per tutta la stagione il titolo del Campionato francese dei Circuiti al volante dell’Alpine GT4. Abituato ai requisiti dei propulsori elettrici, in particolare grazie ai due titoli vinti nell’Enedis Trofeo Andros (Andros Car 2 RM) e alle vittorie in Formula E, “Nico” ritrova, per la seconda stagione, la ZOE Glace del Team DA Racing-Renault-Motul. Dopo essersi classificato nella Top 5 l’inverno scorso, Nicolas ha la ferma intenzione di guadagnarsi un posto sul podio finale a fine inverno.

La ZOE Glace del Team DA Racing-Renault-Motul si prepara anche a svolgere un ruolo di primo piano nella categoria Elite dell’e-Trofeo Andros. Emmanuel Moinel, terzo nel 2020, metterà a profitto la sua esperienza con DA Racing e ZOE Glace per andare alla conquista del titolo. Gérard Fontanel, tornato per un programma completo nell’e-Trofeo Andros, non è passato inosservato nel 2020, con un piazzamento sul podio a Serre-Chevalier. Quest’inverno, Gérald è assolutamente intenzionato ad assaporare più volte le gioie del podio.

Pinzano e Tiramani agguantano la seconda prova su ghiaccio

E’ bastato girare la pista con un inedito e tecnico tracciato al Ghiacciodromo di Livigno e il round 2 di The Ice Challenge, Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio 2021 organizzato da BMG Motor Events, ha scritto una storia diversa, altrettanto appassionante e spettacolare che ha suggellato un weekend indimenticabile.

A firmare la seconda gara dell’anno è stato Corrado Pinzano su Skoda Fabia R5 (New Driver’s Team), debuttante proprio a Livigno nella serie ghiacciata tricolore, che si è tolto la soddisfazione di centrare il massimo obiettivo alla seconda uscita ufficiale dopo l’ottavo posto ottenuto al sabato. “Sono estremamente soddisfatto – ha commentato, – riuscire a stare davanti alla seconda gara a piloti che corrono sul ghiaccio da molto tempo è una grande soddisfazione per me che ho sempre corso solo su asfalto. Mi sono divertito”. Pinzano ha conquistato la Classe 3.

A completare il podio è stato Andrea Bormolini, su Skoda Fabia R5 (B.B. Racing), che dopo la vittoria nella giornata di apertura ha tentato la zampata per bissare il successo, ma ha trovato avversari ostici e agguerriti, su di un tracciato che, ridisegnato nella notte, si è fatto più sinuoso e tecnico, per certi versi più rallystico. Alle spalle di Bormolini, che ha chiuso secondo e primo di Classe 6, un altro acuto di Alberto Battistolli (Skoda Fabia R5/Scuderia Palladio), salito nuovamente sul podio al termine di un weekend per lui molto positivo con la terza piazza.

Grande spettacolo anche nei kart-cross, dove il successo è andato meritatamente a Christian Tiramani sul Planet Kart Cross K3 battente bandiera Griusurallysport A.S.D., efficace e veloce dalle qualifiche fino all’ultima manche di gara. Simone Firenze, seppure ancora non del tutto soddisfatto del comportamento sul ghiaccio del suo Semog Bravo Sport (Griusrallysport A.S.D.) ha chiuso secondo, davanti ad un grande Andrea Crugnola che alla seconda giornata sui tubolari con motore motociclistico (anche lui su Planet Kart Cross K3) si è tolto la soddisfazione del podio.

Tra i side-by-side buggy vittoria bis annunciata di Craig Breen, superstar del weekend arrivato a Livigno per divertirsi prima dell’inizio della sua stagione nel Campionato del Mondo WRC con Hyundai Motorsport. Grazie alla collaborazione con OMP gli organizzatori gli hanno consegnato anche un premio speciale. Il podio ha replicato quello del round 1, con Riccardo Gonella secondo e Claudio Esposto terzo.

Grande show offerto dalle Legend Cars, che sono scese in pista in due manches loro riservate con tutti i concorrenti in pista. Tra testacoda, sorpassi e sovrasterzi di potenza, la vittoria è andata a Simone Borghi, davanti a Michele Mottura e Alan Simoni (Scuderia AB Motor S). Premio speciale, una borsa offerta da Bell Helmets, per Rita Sammartino, giovanissima sedicenne all’esordio assoluto proprio con le divertenti hot rod. Identico riconoscimento anche per Jean Claude Vallino (Opel Astra/Meteco Corse) già protagonista al Rally Italia Talent e grande debuttante sul ghiaccio.

Premi speciali aggiuntivi, grazie alla sinergia con OMP e Bell Helmets, per le quattro ragazze che hanno battagliato in pista impreziosendo con un tocco rosa la serie ghiacciata: Roberta Gamper, Tamara Molinaro, Gabriella Pedroni e Rachele Somaschini.

Il Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio tornerà in pista domenica 24 gennaio sul tracciato di Pragelato.

Andrea Bormolini profeta in patria sul ghiaccio di casa

Grande spettacolo e freddo polare per il primo round di The Ice Challenge, Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio 2021 organizzato da BMG Motor Events e disputatosi a Livigno oggi, sabato 9 gennaio. Un inizio palpitante che non ha tradito le attese e ha offerto una delle gare più belle e complete del circus italiano neve-ghiaccio.

A vincere tra le auto è stato ancora una volta un Bormolini, profeta in patria sulla pista di casa. Questa volta è toccato ad Andrea, su Skoda Fabia per i colori B.B. Racing, che ha avuto la meglio grazie ad una bella progressione cronometrica che l’ha visto prevalere per pochissimo sul campione italiano in carica Ivan Carmellino, secondo con la Fiat Punto Proto.

Tra i due è stata davvero una battaglia senza esclusione di colpi, con Carmellino avanti nella prima manche ma sfortunato nella seconda quando è rimasto rallentato dall’uscita di pista di un avversario. Ciò non toglie nitidezza all’affermazione di Bormolini, primo anche in Classe 6, che continua nella striscia positiva della famiglia, qui scesa in gara al gran completo sulla pista di casa.

“Non me lo aspettavo – ha detto Bormolini. – Onestamente devo ammettere di avere avuto un po’ di fortuna, dato che io e Ivan abbiamo corso in batterie diverse e quindi non ho avuto le difficoltà che ha avuto lui nell’ultima, è stata una bella battaglia. Domani sarà dura ma ci riproveremo”.

“Bisognerà fare qualcosa per i Bormolini a Livigno – ha scherzato Carmellino, – ogni anno me ne trovo uno davanti! Credo che abbiamo fatto una bella gara, ora determinazione a mille e domani ci riproviamo”. Il portacolori New Driver’s Team ha conquistato la Classe 8.

Terzo assoluto Alberto Battistolli, vincitore anche della Classe 3, su Skoda Fabia R5 della Scuderia Palladio. Al debutto nella serie tricolore ghiacciata il veneto è andato subito in palla, capace di chiudere secondo dopo la prima manche e di difendersi fin sul traguardo per concretizzare il piazzamento a podio, con una guida veloce e spettacolare.

Oriano Agostini (Citroen DS3 N5/Hawk Racing Club) ha conquistato la Classe 4, Piergiacomo Riva (Fiat Panda 4X4/Meteco Corse) la Classe 5, Stefano Nadalini (Opel Corsa) la Classe 2, Luca Fiorenti (Renault Clio R3C/Leonessa Corse) la Classe 1. Meritato successo in Classe 7 per Emanuele Lagrotteria sulla Equivoque Jeep (Meccanica Belforte).

Straordinaria affermazione di Raffaele Silvestri tra i kart-cross. Il portacolori Nico Racing ha inanellato una giornata impeccabile, andando a conquistare un successo importante davanti ad un ottimo Christian Tiramani (Grisurallysport A.S.D.), entrambi su Planet Kart Cross K3, e al campione in carica Simone Firenze, al debutto sul ghiaccio con il nuovo Semog Bravo Sport (Grisurallysport A.S.D). Da segnalare il positivo debutto di Andrea Crugnola proprio con un K3, con ottimi tempi fin dall’inizio e ancora un ottimo margine di miglioramento per la seconda giornata.

Spettacolare e velocissimo Craig Breen. Il pilota ufficiale Hyundai, sceso a Livigno per un weekend di divertimento a bordo del suo Side by Side/Buggy, nuova categoria di The Ice Challenge, ha girato sui tempi dei migliori kart-cross, conquistando agevolmente la Classe 12 davanti a Vittorio Gonella e Claudio Esposto. “Mi sono divertito molto – ha detto l’irlandese, – la pista è molto bella e tecnica, l’obiettivo era proprio questo e data anche la giornata di sole direi che oggi tutto è andato benissimo”.

Menzione speciale per Rachele Somaschini (Citroen C3 R5/Seandsky), davvero notevole il suo debutto sul ghiaccio. Nonostante non avesse nessuna esperienza la driver lombarda portavoce della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica ha chiuso al ventesimo assoluto con una guida davvero spettacolare. “Forse troppo – ha sorriso al termine, – devo migliorare per essere più incisiva e pulita, ma mi sono divertita tantissimo”.

Capitolo a parte quello delle Legend Cars, le divertenti hot rod americane da 140 cavalli che hanno fatto il loro esordio a The Ice Challenge con il trofeo dedicato, portato sul ghiaccio grazie alla determinazione di Gianluca Borghi e del patron del marchio in Italia Adriano Monti. Nella concitata sfida della prima giornata, Alan Simoni ha strappato la vittoria, davanti a Maurizio Rossi e proprio a Gianluca Borghi, terzo.