Non perderti nessuna notizia sulle altre corse. Entra subito e scopri le news sulla tua tipologia di competizione preferita.

Nessun cambiamento per la finale del CI Formula Challenge

Per la finale della serie tricolore riservata alle gare di CI Formula Challenge non cambia nulla rispetto al 2019. A comunicarlo è AciSport. “Per la Finale del Campionato Italiano Formula Challenge 2019-2020, prevista per l’8 marzo 2020 con il Napoli Challenge, verrà mantenuta la suddivisioni in Gruppi di Classi prevista dal Regolamento Tecnico Formula Challenge 2019”.

Nella nota della federazione si legge ancora: “Inoltre ai fini dell’assegnazione del titolo Under 23, poiché questo è riservato ai “conduttori che non abbiano compiuto il 23° anno di età alla data del 1° gennaio dell’anno in corso”,  nella stessa finale saranno considerati Under 23 i Conduttori che avevano tale requisito al primo gennaio 2019″.

Erik Campagna chiude al meglio la stagione

Si è conclusa nel migliore dei modi la stagione 2019 di Erik Campagna, lo specialista di Slalom e Formula Challenge portacolori del VM Motor Team. Il giovane pilota piemontese è stato autore di una gara perfetta al Challenge del Lupo, gara valida per il Campionato Italiano Formula Challenge, che si è tenuta lo scorso weekend sul Motodromo di Castelletto di Branduzzo.

Campagna ha mostrato tutto il suo talento, chiudendo al terzo posto assoluto ed aggiudicandosi sia la classifica Under 23 che la Classe E2SS alla quale appartiene la sua Formula Arcobaleno.

Tangibile la soddisfazione di Erik Campagna dopo la gara: “Non potevamo chiudere la stagione in maniera migliore, sono davvero soddisfatto per questa gara. Tutto è andato perfettamente, è stata una gara molto combattuta e per pochi centesimi ho sfiorato la seconda posizione assoluta. Decisamente un finale di stagione fantastico. Ora inizierò già a preparare la prossima stagione, magari con qualche novità”.

Sta dunque per chiudersi una stagione 2019 davvero ricca di soddisfazioni per la scuderia di Moreno Voltan, che dovrebbe far registrare ancora qualche partecipazione delle restanti competizioni rallystiche piemontesi.
Poi sarà la volta di pensare al 2020, che vedrà nuovamente gli uomini del Team impegnati sia in veste di organizzatori che sulle prove speciali in prima persona.

A Maggiora la European Autocross Night Parade

Si parte subito con la novità della European Autocross Night Parade, la sfilata dei partecipanti nelle vie del centro di Maggiora, durante una serata evento con i campioni di EuroAX e tutte le auto. Il programma di European Autocross Night Parade prevede dalle ore 19 inizio parata (Via Fornaci, Via Magistrini, Via Manzoni, Via Vittorio Emanuele – Piazza De Gasperi); alle 20.30 conferenza stampa con i leader di categoria del Campionato Europeo Autocross in Piazza De Gasperi; alle 21.30 seguirà la parata di ritorno.

Davvero imponenti i numeri: saranno infatti in gara 41 Super Buggy, 35 Buggy 1600, 13 Touring Autocross e 18 Junior Buggy, con piloti provenienti da Italia, Germania, Lettonia, Olanda, Repubblica Ceca, Francia, Svizzera, Lussemburgo, Austria, Spagna, Moldavia, Belgio, Slovenia.

Sono addirittura 74 i Kartcross che gareggeranno nella prova a loro riservata, non valida per l’Europeo ma comunque molto sentita; per la prima volta saranno in gara a Maggiora anche 3 piloti greci. Tra l’altro, tornando all’Europeo la recente prova di Saint Igny de Vers (FRA) ha ulteriormente rimescolato le carte quindi, per tre delle quattro categorie, la vittoria nel campionato si deciderà con sfide tirate fino all’ultima curva.

Più che altre volte Bernd Stubbe (Alfa Racing) non ha avuto rivali nelle SuperBuggy: quella di Maggiora quindi sarà per lui una passerella trionfale. Sono infatti a distanza incolmabile il ceco Radek Jordák (Alfa Racing) e il lettone Ervins Grencis (Alfa Racing). tra i Buggy1600, Petr Nikodem (CZE, CM Buggy), campione in carica, è al comando ma dopo la prova francese ha solo 5 punti di vantaggio – 212 contro 207 – sul francese Vincent Mercier (Fast & Speed).

Sembra ormai tagliato fuori dalla vittoria finale invece il ceco Milan Vaněk (Alfa Racing, 169 pt), mentre nella Touring Autocross il russo Matvey Furazhkin (Skoda Fabia II), non ha potuto correre in Francia ed è rimasto a quota 242 e non ha potuto contrastare il recupero del ceco Otakar Vyborny (Mitsubishi Mirage), ora a soli 5 punti.

Più staccato, a quota 176, il campione in carica Vaclav Fejfar (Skoda Fabia III). la Classe della Junior Buggy vede Jakub Novotny (CZE, Alfa Racing) è riuscito a superare l’olandese Bart Van Der Putten (Fast & Speed), ma il vantaggio è di un solo punto 261 contro 260; quindi in pratica la prova di Maggiora sarà una sorta di spareggio. Spettatrice interessata sarà la sorella di Bart, Chantal Van Der Putten (Fast & Speed), con 187 punti. Tutta italiana la sfida per la Kartcross, che vedrà al via, oltre a tutti i piloti impegnati del Campionato Italiano Rallycross, il meglio continentale della categoria.

Il lettone Reinis Nitišs, campione europeo in carica di Rallycross, nelle Supercar, ed ex campione europeo nelle Super 1600, nonché protagonista nel mondiale, sarà al via di questa categoria con un Planet Kart Cross K3. Saranno inoltre al via ben 6 Kartcross allestiti dal grande Thierry Neuville (Livelife TN5) e affidati a Marcello Gallo, al greco Goergios Zymaridis, Federico Pini, e ai belgi Kobe Pauwels, giovanissimo figlio di Koen, già protagonista nel mondial Rallycross, Jan Keller e Karl Heinz Dahm e il francese Steven Lecoint.

Tornerà a Maggiora anche il vincitore del 2017, lo spagnolo Ivan Piña Chinchilla (Semog Bravo Sport); altro pilota iberico da tenere d’occhio è Francisco Javier Lucena Ortega (Semog Bravo Sport), protagonista del campionato spagnolo; il pluricampione francese Vincent Priat sarà alla guida di un Planet Kartcross K3, mentre il leader della Mascom Cup (Campionato Ceco), Petr Dolezal, correrà con un Predator XC