Il CIRX 2020 accende i motori a Maggiora per un giorno di test

Il CIRX 2020 accende i motori a Maggiora per un giorno di test. Esattamente, si è tornati finalmente in pista, con le dovute cautele e a porte chiuse. Un importante segnale di ritorno verso la normalità: domenica 24 maggio si è svolta, rigorosamente a porte chiuse, una giornata di test a Maggiora Offorad Arena, che ha visto impegnati alcuni dei piloti che gareggeranno nel Campionato Italiano Rallycross.

“Dopo oltre due mesi di incertezza e paura – spiega Riccardo Fasola, presidente di Sport Club Maggiora, promoter del Tricolore RX – il Test Day è stato un simbolo, da una parte, della voglia di tornare a occuparci dello sport che amiamo, dall’altra della capacità di Sport Club Maggiora di adattarsi alla nuova situazione; sono infatti state adottate tutte le precauzioni per svolgere i test in sicurezza, ed è stato stilato un regolamento per l’accesso al nostro impianto che è stato scrupolosamente seguito da tutti i partecipanti ai test”.

Quanto sia grande la voglia di tornare a correre, sia pure solo per dei test, lo testimonia il fatto che i posti disponibili sono stati occupati in breve tempo.

“La risposta dei piloti – continua Fasola – ci rassicura sul fatto che la loro passione non si sia assopita con il lockdown, anzi! Con l’organizzazione, appena è stato possibile, di questo Test Day, abbiamo voluto dare un segnale forte: appena le disposizioni governative lo consentiranno, Sport Club Maggiora sarà pronta anche per organizzare una gara vera e propria, ovviamente nel rispetto di imprescindibili criteri di sicurezza ed economicità dell’evento”.

Intanto un primo risultato è già stato raggiunto: visto il buon esito della giornata di ieri, il Test Day, sarà ripetuto anche il 7 e il 21 giugno, sempre a porte chiuse: “Ieri – spiega Fasola – la giornata si è svolta regolarmente, grazie alla collaborazione e alla disponibilità di tutti. Abbiamo quindi deciso di ripetere il test day in altre due occasioni a giugno. Tra l’altro – ricorda Fasola – proprio nel weekend del 6/7 giugno avrebbe dovuto svolgersi il Round 4 del Tricolore: non si gareggerà, ma almeno saremo in pista: attualmente è già un grande risultato!”.

Janis Baumanis lascia la Ford e per l’Audi S1

Janis Baumanis guiderà un’Audi S1 ​​nel Mondiale Rallycross 2020, passando al KYB Team JC. Il lettone farà squadra con il campione in carica della Supercar europea Robin Larsson. “Sono entusiasta di una nuova stagione con un team completamente nuovo”, ha detto Janis Baumanis.

“Lo scorso anno JC Raceteknik e Robin hanno dimostrato di avere un buon ritmo nell’Euro RX, quindi quest’anno penso che saremo ancora più forti con due vetture nel World RX. Non vedo l’ora di iniziare e testare le ultime specifiche EKS Audi con gli ultimi ammortizzatori di KYB”.

“Robin conosce la macchina meglio di me, ma spero di poter essere il più vicino possibile al suo ritmo”. Baumanis, campione europeo S1600 nel 2015, corre nel World RX a tempo pieno dal 2016, prima con il MJP Racing Team Austria, e poi con STARD per le ultime tre stagioni.

“Le mie precedenti stagioni nel Mondiale RX sono state piuttosto difficili”, ha detto. “Dopo quattro anni alla guida di una Ford, sono entusiasta di cambiare e credo che quello dell’Audi sarà un grande passo, piuttosto impegnativo per me. Durante le prime gare ci sarà ovviamente maggiore attenzione. Certo, il sogno è vincere”. La stagione doveva inizierà il 16-17 maggio a Spa-Francorchamps, in Belgio. Ma probabilmente non inizierà in quella data.