Gigi Galli con la Kia

Nuovo record per il Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio: 43 iscritti

Un tempo i medici facevano dire trentatré per auscultare i polmoni dei loro pazienti. The Ice Challenge invece dice quarantatré per dimostrare il suo stato di salute. Tanti, infatti sono i concorrenti che nel prossimo fine settimana, sabato 9 e domenica 10 febbraio, si presenteranno ai cancelli di partenza a Pragelato della terza gara valevole per il Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio, nuovo record della serie.

Tutti a sfidare Gigi Galli. L’ingresso nella serie del pilota di Livigno ha avuto la portata di un tornado sulla serie. Piede pesante da sempre, Gigi Galli ha dimostrato che la sua classe è e resta cristallina, e sarà anche nel prossimo fine settimana pietra di paragone per tutti gli avversari. Galli avrà a disposizione il prototipo su base Kia Rio che condividerà con Graziano Boetto. Ma sono in parecchi a lanciargli la sfida per la vittoria.

A cominciare dai giovanissimi fratelli Michele ed Alessio Bormolini, diciassette e vent’anni, che se non avessero presentato un documento di identità, vedendoli girare in pista con la loro Škoda Fabia R5, verrebbero scambiati per navigati senatori della Serie. Chi ha un sassolino nella scarpa da togliersi è Ivan Carmellino, velocissimo, ma tradito nel finale dello scorso appuntamento dalla sua Grande Punto Proto, mentre Aldo Pistono, con la sua Opel Astra Proto, vuole dimostrare che Gigi Galli è battibile anche nelle gare e non solo nel Master King.

Sergio Durante & C. a caccia del podio. Sono tanti i piloti che sono alla ricerca di un gradino del podio. Possibilmente il più alto. A iniziare da Sergio Durante che con la Citroën DS3 Proto ha dimostrato tutta la sua tenacia nel Master King lottando alla pari con Gigi Galli, per proseguire con Giovanni Saracco ed Alessandro Pettenuzzo, velocissimi con le loro Mitsubishi Lancer, per proseguire con i bolzanini Rudi e Lukas Bicciato (padre e figlio) e Matteo Antonazzo che hanno dimostrato come la Delta HF sia ancora competitiva.

Quindi, la famiglia Cortellazzi, Luigi e Luca, positivi nella precedente gara con la Mitsubishi Lancer che condividono oltre ad Alex Pregnolato che può contare sulla sua Subaru Impreza, senza dimenticare Luca Maspoli, positivo nel passaggio dai Kart Cross alla Mitsubishi Lancer, Enrico Tengattini con la Subaru Impreza, Massimo Snichelotto, Peugeot 206 WRC.

Classe 8, tanti nomi in cerca di gloria. La Classe 8 del Quinto Raggruppamento, quella riservata alle vetture Quattro Ruote Motrici più performanti, è la più numerosa con ben 24 piloti iscritti, molti dei quali in cerca di riscatto, dopo le bizze delle loro vetture nella gara precedente. A cominciare da Franco Mollo, la volta scorsa azzoppato anzitempo dalla sua Ford Fiesta R5, i fratelli Gianluca e Gabriele Casadei che hanno terminato prima del tempo la loro precedente avventura nelle Montagne Olimpiche con la Mitsubishi Lancer, Maurizio Giovannini e Fulvio Benazzoli che condivideranno la loro Subaru Impreza WRX, Mauro Bormolini che ha convinto Mattia Cola ad alternarsi con lui sulla Mazda 323 GTR.

La famiglia Lopes guida la pattuglia dei nuovi entrati. A Pragelato fanno ritorno Gianni e Riccardo Lopes che condivideranno la Subaru Impreza di famiglia, come sarà al debutto stagionale Roberto Zampieri con la 500 Proto auto costruita, e l’elvetico Erik Lindeblad, che dopo aver saggiato il ghiaccio di Livigno si presenta per la prima volta a Pragelato con  la sua Subaru Impreza.

Sfida di classe ad ampio spettro. Ma non c’è solo la muscolosa Classe 8 a dare spettacolo. Fra le Due Ruote Motrici sfida ad armi pari fra Mattia Cola e Sergio Giacomuzzi che avranno a disposizione la stessa Golf GTI; in Classe 4 lotta in famiglia fra Adriano e Massimiliano Zanatta che condividono la Mitsubishi Lancer, mentre in Classe 5 i fratelli Alessandro ed Emanuele Morganti(Punto) si confronteranno con Paolo Sottosanti (Citroën AX), infine in Classe A6 sarà ancora una volta protagonista la golden lady Mara Capella.

Kart Cross la bella sestina. Sfida a sei nei velocissimi Kart Cross, con Simone Firenze, Christian Tiramani ed Armando Bracco a contendersi la vittoria,  inseguiti da Raffaele Silvestri e Stefano Trucco che tenteranno di conquistare un posto sul podio. E a completare l’elenco partenti ci sarà anche Virginia Mongini, reduce dal positivo esordio in Valtellina.

A Pragelato si gira al contrario delle lancette dell’orologio. Una gara in un senso, una gara nell’altro. Dopo le sfide di domenica 27 gennaio, nella quale i concorrenti girarono nel senso dell’orologio, nel prossimo fine settimana il senso di gara sarà esattamente il contrario, ovvero in senso anti-orario. E cambia tutto con la Variante del Ponte da affrontare in discesa al limite del fuorigiri e le ruote che si staccano da terra. Una performance da grande pelo sullo stomaco.

Le previsioni del tempo, inoltre, sono decisamente favorevoli allo svolgimento della gara, con temperature costantemente sotto zero nella località dell’Alta Val Chisone per tutta la settimana con punte di -8 nelle giornate di venerdì e domenica. Inoltre le nevicate dei giorni scorsi hanno reso la pista Ice Pragelato perfetta. Condizioni perfette sia per i piloti in gara sia per gli spettatori sugli spalti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Facci sapere qual è la tua opinione?