Campionato Italiano Rallycross

Maggiora Reverse: quarto atto del Campionato RX

Non si sono ancora spenti gli echi del Round 3 del Campionato Italiano Rallycross che già è tempo di prepararsi a quella che sarà la grande novità della stagione 2018: Maggiora Reverse, ovvero la prova che vedrà i piloti correre sul tracciato di Maggiora Offroad Arena in senso inverso, antioriario invece che orario, rispetto a quello solitamente affrontato; una sorta di “ritorno al futuro” visto che, circa 30 anni, fa il senso antiorario era quello normalmente utilizzato.

La partenza rimarrà la medesima, ma i piloti dovranno affrontare subito un tornante piuttosto stretto per immettersi sul tracciato e proseguire poi su un tratto in sterrato, prima di ritrovare l’asfalto sul curvone che normalmente chiude il percorso. Maggiora Reverse sarà l’appuntamento decisivo per decidere i Campioni Italiani: avrà infatti coefficiente di punteggio 1,5 e sarà inoltre l’ultima prova: è stata infatti definitivamente annullata la prevista prova in Franciacorta del 24/25 novembre; vista la situazione fluida in tutte le categorie, lo spettacolo sarà assicurato

Supercar

Oscar Ortfeldt (Ford Fiesta) è ancora al comando della classifica con 80 punti, ma Marco Noris (Mitsubishi Lancer EVO), con la bella prova del Round 3 si è avvicinato e ora è a soli 6 punti dal pilota svedese con licenza italiana; a meno di clamorose sorprese saranno loro due a disputarsi il titolo; gli altri sono nettamente più distanziati, a partire da Nicola Agrelli, terzo con 36 punti, e da Franco Mollo, quarto con 34,5.

Super 1600

Stefano Cerri (Citroen Saxo) con la vittoria di domenica scorsa ha fatto un passo importante verso il titolo: ora ha 82,5 punti, ma i giochi sono ancora ben lungi dall’essere fatti: Fabrizio Giovanella (Cireoen Saxo) con i suoi 71,5 punti può tranquillamente aspirare ancora al titolo, così come il Campione in carica Marco Valazza (Ford Fiesta), che insegue con 19,5 punti di svantaggio.

Anche altri piloti che seguono, come Marco Valsesia (Citroen Saxo) e lo stesso Andrea Carretti (Alfa Romeo Mito), però potrebbero non essere tagliati definitivamente fuori dalla lotta per il titolo, tenendo conto che il punteggio sarà maggiorato: come detto, infatti la gara avrà coefficiente 1,5.

Kartcross

Dopo la vittoria di Simone Firenze nel Round 3 la situazione si è fatta ancora più ingarbugliata, e quindi spettacolare, nel Kartcross: il campione italiano in carica, Maicol Giacomotti (KC Suzuki) è ancora al comando della graduatoria, con 113 punti, ma gli avversari sono sempre a un passo, a cominciare da Gabriele Zoppetti (Speedcar Xtreme) che è a soli 5 punti da Giacomotti. Il rinfrancato Firenze (Kamikaz 3 Yamaha) è a quota 93, ma nella lotta per il titolo possono rientrare anche Nicolò Grieco (GMN KC) a quota 91, Marcello Gallo (KEP Suzuki) a 88 punti e forse anche Gabriel Di Pietro, in grande forma e attualmente a quota 73,5 punti. Insomma, ci sono tutte le premesse per un vero e proprio weekend di fuoco per l’ultimo Round del Campionato Italiano Rallycross!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Facci sapere qual è la tua opinione?