Giancarlo Maroni

Giancarlo Maroni campione italiano formula challenge

Adesso è ufficiale: Giancarlo Junior Maroni è campione italiano assoluto formula challenge 2018. Di fatto la promessa valsassinese si era già virtualmente assicurato il titolo tricolore nella penultima gara disputata ad Airola, nel beneventano, a Castelletto di Branduzzo, nel pavese, nell’ultima gara dell’Italiano bastava essere alla partenza. Maroni è andato oltre, vincendo anche la sesta gara del campionato 2018, chiudendo la stagione con un formidabile strike di sei successi in altrettante gare. Fantastico. Per la Scuderia Abs Sport è il secondo titolo italiano in questa stagione, dopo l’ennesimo trionfo di Loris Papa nel tricolore Autostoriche con la Fiat 128 nella classe 1100 cc. Il trionfo di Giancarlo Junior Maroni, soprattutto nelle proporzioni, non era atteso, per questo ancora più bello e gratificante per tutta la Scuderia, ad iniziare dal presidente Beniamino Bianco e dal diesse Ivano Tagliabue. Nell’ultima gara del tricolore 2018 a Castelletto di Branduzzo. nel Challenge del Lupo, il giovane pilota valsassinese non si è risparmiato, portando la sua Osella PA 21 – Suzuki di nuovo davanti a tutti primeggiando in tutte e tre le manche disputate, con l’aggiunta del miglior tempo di giornata.

Emozione e felicità per Maroni

“Sono felicissimo, anzi strafelice, di più non potevo aspettarmi da questa stagione. Vincere il campionato italiano e tutte le gare in calendario è straordinario – afferma Maroni, figlio d’arte di Primaluna -. Non mi aspettavo proprio una stagione così positiva. Diciamo che abbiamo anticipato di un anno l’obiettivo del titolo nell’Italiano Formula Challenge. Il segreto propabilmente sta nelle gare disputate nel corso della stagione in salita e negli slalom che mi hanno permesso di maturare una buona esperienza anche nella preparazione dell’assetto dell’Osella, tutto questo mi è poi stato utile nell’Italiano Formula Challenge. E’ un titolo italiano speciale per me e per tutta la mia famiglia. Un successo che voglio dedicare a mio papà Benvenuto (più volte campione italiano nella specialità ndr) che mi ha avviato alle gare e mia ha dato sempre ottimi consigli nel prepare le competizioni e ottimizzare la mia guida. Un grazie speciale va anche a mia sorella Cristina che come è cresciuta a pane e corse, seguendomi ovunque e sostenendomi con grande passione. Ringrazio anche la Scuderia Abs Sport che mia ha supportato con passione in questa rincorsa all’Italiano Formula Challenge”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Facci sapere qual è la tua opinione?