Formula Challenge Terra d'Otranto

Al Terra d’Otranto Challenge Race si battaglia alla grande

Giancarlo Maroni Jr vince, dominandolo, il Terra d’Otranto Challenge Race, seconda prova del Campionato Italiano Formula Challenge. Il giovanissimo pilota lombardo, per la prima volta in gara sul circuito La Conca di Muro Leccese con la sua Osella PA 21 motorizzata Suzuki, sale sul gradino più alto firmando il miglior tempo di qualificazione e il ripetendosi in tutte e tre le gare corse lungo i 1250 metri contro il tempo del percorso salentino. “E’ sempre bello vincere, ma questa secondo successo tricolore, dopo quello di Varano, ha scatenato davvero grandi emozioni nella mia prima volta in Puglia”, dichiara entusiasta il pilota a fine giornata. “Dal Salento ritorno con più convinzione nelle mie potenzialità, visto che abbiamo portato a casa il successo con un buon distacco, nonostante i problemi degli avversari. Posso competere per la vittoria del campionato”.

Alle spalle di un Giancarlo Maroni Jr in stato di grazia, a oltre dieci secondi, si classifica Pietro Giordano, il vincitore della passata edizione. Il campione italiano in carica, al via su Radical SR4 Suzuki, trova il giusto passo di gara nel finale di una intensa giornata di sport e spettacolo chiudendo Gara 3 a soli settantacinque centesimi dal trionfatore. Gradino più basso del podio, a poco più di quattro secondi da Giordano, per il leccese Massimiliano Pezzuto, costante e incisivo al volante della sua Radical SR4 Suzuki. Meno di due secondi separano il fasanese Domenico D’Amico, quarto su Radical SR4, da Christian Bussandri. Il pluricampione piacentino, il più veloce tra i piloti al via con vetture a ruote scoperte, tira fuori dai cilindri della sua Peugeot 208 alimentata a metano un prestazione maiuscola coronata da un quarto posto assoluto al termine dei quattro giri di Gara 2.

Paolo Abalsamo, sesto assoluto su Renault Clio RS, precede in classifica Mauro Santantonio, il più veloce in Gruppo A al volante di una Peugeot 208 T16, e Paolo Garzia, leader in Gruppo N su Citroën Saxo Vts. Il nono tempo è quello del giovanissimo Nicolò Pezzuto su Mit Jet Audi. Chiude la top ten del Terra d’Otranto Challenge Race Samuele Toma in pista su Peugeot 106 Super 1600. La gara, corsa in una bella domenica di fine estate, è stata un grande successo, sportivo e di pubblico. “C’è grande soddisfazione in seno all’organizzazione per il risultato di questa quinta edizione che, da tre anni è palcoscenico del Campionato Italiano di Formula Challenge”, commenta il responsabile organizzativo Santino Siciliano, presidente della Motorsport Scorrano. “Siamo orgogliosi della grande sfida andata in scena in pista tra i campioni della specialità giunti da ogni parte d’Italia. E siamo fieri delle migliaia di spettatori presenti che, con il loro entusiasmo, ripagano del duro lavoro e del tanto impegno che ci hanno messo tutti coloro che hanno supportato e collaborato per la riuscita dell’evento. E li ringrazio tutti”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Facci sapere qual è la tua opinione?