Un argentino alla conquista dell'Europa, Alonso vince l'ERC2

Un argentino alla conquista dell’Europa, Alonso vince l’ERC 2

Juan Carlos Alonso ha descritto la vittoria del titolo ERC2 come un “sogno” diventato realtà. L’argentino si è assicurato il campionato al suo terzo tentativo, suggellandolo con un quarto posto combattuto al Rally di Cipro dello scorso fine settimana. Con ormai solo gli sterrati ciprioti a dividerlo dal titolo di ERC2, Alonso e il copilota Juan Pablo Monasterolo hanno dovuto con gravi problemi ai freni prima di raggiungere indenni il traguardo a Larnaca, dove un emozionante Alonso ha portato all’arrivo la sua Mitsubishi Lancer EVO X gestita da Proracing.

“Dopo l’impegno e il duro lavoro, questo risultato ci porta al settimo cielo”, ha detto un esultante Alonso. “Sono molto felice e molto orgoglioso insieme con il mio navigatore. L’auto e il team sono stati fantastici, anche le persone coinvolte in questo progetto: la mia famiglia, i miei sponsor, il nostro coordinatore, tutte le persone che ci amano. Questo è per loro.”

Alonso ha iniziato il Rally di Cipro sapendo che 18 punti sarebbero stati sufficienti per impedire al nostro Andrea Nucita di mantenere aperti i giochi, portando così la sfida al Rally di Ungheria, che chiuderà la stagione il prossimo mese. Lui e Monasterolo hanno quindi adottato un approccio cauto e calmo, fino almeno al sopraggiungere del problema dei freni, che ha provocato frenetiche riparazioni lungo la strada e un sacco di lavoro da parte del team.

“Siamo riusciti a risolvere tutti i problemi senza arrenderci”, ha detto Alonso. “Anche quando eravamo sotto il diluvio non ci siamo mai arresi perché sapevamo che poteva succedere di tutto e alla fine dell’ultima prova le emozioni sono esplose.. Essere campione ERC2 è sorprendente, a maggior ragione a quasi 50 anni. Questo è come un sogno per me.”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Vuoi condividere con RS cosa pensi o vuoi fare segnalazioni?