Adrien Fourmaux: ”Non vedo l’ora di debuttare nel WRC con la Plus”

Il Rally della Croazia segnerà il debutto del giovane Adrien Fourmaux e del suo navigatore Renaud Jamoul, al volante della Ford Fiesta WRC Plus, in una gara iridata. Il francese per l’occasione prenderà il posto del finlandese Teemu Suninen, il quale sarà al via ugualmente del rally croato, ma con la Fiesta Rally2 MKII nel WRC2. Ricordiamoci che per il pupillo di Malcolm Wilson non si tratterà di un vero e proprio debutto al volante della potente WRC di casa Ford, visto che lo scorso ottobre aveva avuto modo di “assaggiarne” il potenziale al Rallylegend a San Marino.

Ovviamente, si tratterà di un contesto completamente diverso rispetto a quello della kermesse sanmarinese, visto che Fourmaux dovrà misurarsi contro piloti che rispondono ai nomi di: Sébastien Ogier, Thierry Neuville, Ott Tänak, Elfyn Evans e Kalle Rovanperä. Il venticinquenne di M-Sport avrà come compito quello di immagazzinare più esperienza possibile al volante della Fiesta Plus, puntando a migliorare nel corso della gara il proprio feeling con la vettura dell’Ovale Blu. Inoltre, nella gara croata, farà la comparsa sulle fiancate e sul cofano della Fiesta del francese lo sponsor Red Bull, riportando il team M-Sport a rivivere per un attimo le magnifiche stagioni 2017-2018, quando a Cockermouth arrivarono due titoli piloti ed uno costruttori grazie al sette volte iridato Sébastien Ogier.

“Sono davvero entusiasta per questo grande passo in avanti nella mia carriera e voglio ringraziare M-Sport e Red Bull per l’opportunità; così come la FFSA, tutti i miei partner, la mia famiglia e i miei sostenitori, perché senza di loro non sarei qui oggi!”, ha detto Fourmaux. “Questa non sarà la mia prima volta al volante della Fiesta WRC, visto che avevo avuto l’occasione di guidarla lo scorso anno al Rallylegend e ai test pre Arctic Rally Finland, ma sarà la prima volta che guiderò contro i migliori piloti del mondo in una gara del World Rally Championship”.

“Da quello che ho potuto vedere, le prove sembrano davvero interessanti: veloci e strette, e in alcuni punti piuttosto tecniche. Sarà una grande sfida, ma sono pronto a scendere in azione. Non vedo l’ora di gareggiare di nuovo su asfalto e ancora di più al volante di questa vettura. Sono curioso di vedere il nostro livello e di come potremo migliorare nel corso del fine settimana”.