Gianbattista Conti e Marco Demontis

A Gianbattista Conti e Marco Demontis il Mondialeddu

A molti il Trofeo riservato ai vincitori del Mondialeddu dirà poco o nulla, ma per gli equipaggi sardi che partecipano al Rally Italia Sardegna questo piccolo “Trofeo” vale quanto una vittoria assoluta. Istituito fin dal 2004, anno del debutto in Sardegna del Mondiale WRC, il trofeo è stato vinto in questa edizione da Gianbattista Conti e Marco Demontis al volante della piccola Peugeot 208 rally4, iscritta nella categoria RC4.

Erano sette gli equipaggi sardi che si sfidavano per questo trofeo, due iscritti nella categoria RC2: Francesco Marrone – Francesco Fresu con la Peugeot 208T16 R5 e Francesco Tali – Cristina Caldart su Ford Fiesta rally2, quattro gli iscritti nella categoria RC4: Michele Liceri – Salvatore Mendola e Davide Biancu – Luigi Pittalis su Peugeot 208 R2, mentre Andrea Gallu – Fabio Salis e Gianbattista Conti – Marco Demontis hanno portato in gara la nuova Peugeot 208 rally4, chiude in classe RC5 Raffaele Donadio – Mirko Luisotti con la piccola DS3 R1.

Al termine di una gara durissima per uomini e mezzi ad avere la meglio sono stati, il teresino ma olbiese d’adozione Gianbattista Conti navigato dal cuzinese Marco Demontis. Ed è proprio il co-equiper di Santa Maria Coghinas che ci racconta le sue emozioni post Rally Italia Sardegna

“Ciao Matteo, ciao lettori e redazione di RS Rally e Slalom, intanto vogliamo ringraziarti e ringraziarvi per averci seguito fin dall’inizio in questa nostra avventura per noi magica. Questo gran bel risultato parte da lontano, da quando abbiamo deciso assieme a Gian Battista di metterci in gioco preparandoci fisicamente e mentalmente alla gara. Fin dalle ricognizioni ci siamo messi in testa di affrontare la gara con un passo tranquillo, senza prendere rischi e restando più possibile lontano dai guai”.

“Era un attimo fare danni con le strade che trovavamo dopo il passaggio dei 4×4 ma con l’esperienza siamo riusciti ad evitarlo (a parte i guadi che proprio non andavano d’accordo col nostro paraurti). Per finire un rally così in questo modo ci vogliono, oltre a una sana dose di fortuna, un mix di cose che devono funzionare alla perfezione: in primis un bel feeling tra pilota e navigatore, poi un team come la RSE di Claudio Albini (ho fatto 3 rally mondiali con loro senza il minimo problema tecnico alla vettura), una macchina come la Peugeot 208 Rally4 veloce e professionale, una scuderia come l’Autoservice che ti supporta in tutto e per tutto, le gomme Pirelli che come sempre si sono rivelate un prodotto affidabile (non abbiamo avuto nemmeno una foratura) e ultimo ma non ultimo l’affetto dei nostri amici e delle nostre famiglie che ci hanno supportato durante tutto il weekend. Questo risultato è anche loro!”.

Albo d’Oro del Mondialeddu in Sardegna

2004: Francesco Marrone – Alberto Arru (Mitsubishi Lancer Evo VI)
2005: Bernardino Caragliu – Mauro Atzei (Mitsubishi Lancer Evo VI)
2006: Francesco Marrone – Massimo Piga (Mitsubishi Lancer Evo VI)
2007: Giuseppe Dettori – Marco Corda (Mitsubishi Lancer Evo IX)
2008: Francesco Marrone – Sebastiano Colla (Mitsubishi Lancer Evo IX)
2009: Giuseppe Dettori – Marco Corda (Mitsubishi Lancer Evo IX)
2010: Giuseppe Dettori – Marco Corda (Mitsubishi Lancer Evo IX)
2011: Francesco Marrone – Sebastiano Colla (Mitsubishi Lancer Evo IX)
2012: Giuseppe Dettori – Carlo Pisano (Skoda Fabia S2000)
2013: Giuseppe Dettori – Carlo Pisano (Mitsubishi Lancer Evo IX)
2014: Francesco Marrone – Francesco Fresu (Mitsubishi Lancer Evo IX)
2015: Paolo Liceri – Salvatore Mendola (Ford Fiesta RRC)
2016: Giuseppe Dettori – Carlo Pisano (Ford Fiesta R5)
2017: Giuseppe Dettori – Carlo Pisano (Skoda Fabia R5)
2018: Giuseppe Dettori – Carlo Pisano (Skoda Fabia R5)
2019: Francesco Marrone – Francesco Fresu (Peugeot 208T16 R5)
2020: Francesco Marrone – Francesco Fresu (Peugeot 208T16 R5)
2021: Gianbattista Conti – Marco Demontis (Peugeot 208 Rally4)

RS e oltre di giugno 2021: condividiamo passione

Copertina RS e oltre giugno 2021