,

66 equipaggi al via per il 26° Rally van Haspengouw

fb img 1708544428007.jpg

Scatta da Sint Truiden il Campionato Belga Rally che vede Potty, Reynvoet e Verschueren tra i favoriti

Il via è praticamente imminente a Sint-Truiden, dove questo fine settimana prenderà il via il 26° Rally van Haspengouw, primo appuntamento del Campionato Belga Rally. La competizione vedrà sfidarsi 66 equipaggi su un percorso articolato in dodici speciali, per un totale di quasi 140 chilometri cronometrati.

Tra i protagonisti in lizza per la vittoria finale, spiccano nomi come Maxime Potty, Niels Reynvoet e Vincent Verschueren, che si presenteranno alla partenza con le Citroen C3 Rally2. Un’altra presenza di spicco è quella di Jos Verstappen, padre del campione del mondo di Formula 1 Max, che porterà in gara una Skoda Fabia RS Rally2. Mentre Cédric Cherain e Bastien Rouard saranno al via con due Hyundai i20 Rally2. Curiosità per la presenza di Tom Boonen, ex ciclista professionista, che dopo un 2023 di apprendistato nei rally si lancerà nella mischia del BRC con una Skoda Fabia RS Rally2 del Autoclub Excelsior.

La competizione promette sfide avvincenti anche nelle categorie “historic” e nel 2WD Trophy. Tra le vetture storiche, occhi puntati su Dirk Deveux con la Ford Sierra RS Cosworth e sul francese Olivier Breittmayer con la BMW M3. Nel 2WD Trophy, il campione in carica Christiaan Spelmans cercherà di difendere il titolo ottenuto l’anno scorso a bordo di una Renault Clio RS.

Il percorso del rally prevede quattro prove speciali da ripetere tre volte. Si partirà con la prova Boekhout lunga 9,22 chilometri, per proseguire con la speciale più lunga del rally, la Gelmen lunga 13,19 chilometri. Il rally continuerà con la Halle-Booienhieven lunga 12,41 chilometri e si concluderà con la prova speciale di Gingelom lunga 10,96 chilometri.