,

44° Rally della Fettunta, via alle iscrizioni

Due giorni di sport il 9-10 dicembre con la Corsa del Chianti. Partenza da Barberino Val d’Elsa, arrivo a Tavarnelle Val di Pesa. Nove prove speciali, il sabato c’è quella ‘show’ di Sambuca. Confermate Tignano e Campoli, arriva la lunga Pietracupa. Si decide il campione regionale toscano del trofeo Aci Sport. Grande ritorno delle auto storiche in gara: è amarcord 1977

Il 44° Rally della Fettunta (9-10 dicembre), la corsa del Chianti organizzata dalla Scuderia Valdelsa Corse asd, apre le iscrizioni e svela a piloti e appassionati il percorso disegnato nelle province di Firenze e Siena. La manifestazione dedicata all’olio extravergine di oliva si disputa nel ponte dell’8 dicembre (Festa dell’Immacolata). E’ una tradizione sportiva molto attesa dalla popolazione e da piloti e spettatori che provengono da tutta Italia e, nelle ultime edizioni, perfino dall’estero.
Quest’anno, per la prima volta nella sua storia, il Rally della Fettunta si presenta nel nuovo formato ‘large’ di “rally nazionale” ossia non più rally di un solo giorno come è sempre stato dalla nascita. La tabella di marcia è uguale per le auto moderne e per le auto storiche e si sviluppa su 9 prove speciali su due giorni per un totale di 52,70 km di tratti cronometrati immersi nei paesaggi chiantigiani. Tutte le prove sono facilmente raggiungibili dalla superstrada Firenze-Siena. L’intero percorso è organizzato per far divertire gli equipaggi, far esprimere le tecnologie e offrire un grande spettacolo di sport agli spettatori. Il quartier generale è a Tavarnelle, le verifiche ante gara sono da Bacci Trasmissioni (sportive) e Autofficina Lotti 2.0 (tecniche) a Sambuca. La partenza è alle 15.00 sabato 9 dicembre dalla Porta Romana di Barberino Val d’Elsa per affrontare poi i due passaggi della prova da ‘motor show’ di Sambuca (3,1 km), a due passi dal parco assistenza: questo tracciato inedito parte sul lungofiume del Pesa davanti alla filiale di Chiantibanca e dopo due inversioni iniziali riprende il percorso dello shakedown fatto la mattina.
Riordino intermedio a Tavarnelle in piazza Matteotti, poi parco chiuso notturno presso l’industria Effeti Cucine. La domenica 10 dicembre saranno fatte tre volte la ps di Tignano-Cortine (5,1 km) e due volte le prove di Fabbrica-Campoli (5,1 km) e la nuova di Pietrafitta- Piazza-Sicelle-Madonna di Pietracupa (10,5 km, anche questa è inedita). Riordini intermedi al Piazzone di San Casciano Val di Pesa e dall’industria Bacci Trasmissioni a Sambuca. Arrivo alle 16.00 in piazza Matteotti a Tavarnelle dopo 219,67 km totali.
La Valdelsa Corse ha ribadito le qualità del percorso sempre apprezzato dai rallisti di tutta Italia aggiungendo nuovi spunti tecnici per valorizzare il nuovo assetto della manifestazione. Il Rally della Fettunta ebbe la sua prima edizione nel 1977 e anche nell’ottica del compleanno dei 50 anni è stato deciso di riportare sulle strade del Chianti le auto storiche che disputeranno la loro 16^ edizione del Rally storico della Fettunta.
L’intera manifestazione viene realizzata col sostegno di Aci Firenze, Comuni di Barberino Tavarnelle e San Casciano Val di Pesa più tantissimi partner privati che desiderano associare il proprio marchio al rally e vedono lo sport come fonte di
promozione e aggregazione sociale.
Il Rally della Fettunta è anche gara conclusiva del Trofeo Rally Toscano 2023 a cura della delegazione toscana di Aci Sport dove la classifica assoluta e molte classifiche di classe sono ancora aperte. La corsa del Chianti è decisiva per l’assegnazione del titolo di campione regionale 2023.